TANTI AUGURI A “THE VOICE” ROBERTA FACCANI

Pubblicato Il

Il primo luglio, non è solo un giorno noto a tutti perchè è il compleanno di Pamela Anderson, ma è anche il giorno in cui Roberta Faccani, ex vocalist dei Matia Bazar, festeggia in vita natural durante, l’inizio della sua seconda generazione; infatti esattamente 50 anni fa nasceva ad Ancona, un artista poliedrica che oltre al canto ha anche la recitazione e la passione per i musical nel sangue e nelle arterie, e la sua carriera artistica dal motore a trecento km orari.
L’esordio nel 1990, quando, al Festival di Castrocaro, ottiene un secondo posto alle spalle di Margherita Cazzuffi, vincitrice di quell’edizione, nel ’95 si diploma al C.E.T. di Mogol, e da lì comincia la sua carriera di cantante e corista, dove si confronterà e collaborerà, con artisti del calibro di Adriano Celentano, Paola Turci, Ornella Vanoni, Mario Lavezzi ecc…, mentre tra il 1999 e il 2000, prenderà parte con il ruolo di Joanne al musical Rent, versione italiana del musical di Michael Greif del 1996, voluto fortemente anche nel nostro paese da Nicoletta Mantovani, vedova del tenore Luciano Pavarotti; nel 2001 esce il suo primo singolo ufficale chiamato Rido, canzone curata oltre che da lei anche da Angela Baraldi e Livio Visentin (ex componente dei Lijao); tra il 2002 e il 2003 interpreterà La mamma di Lucignolo nel musical Pinocchio, realizzato dai Pooh in coalizione con la Compagnia della Rancia; dal 2004 al 2010 milita come cantante nel gruppo dei Matia Bazar, sostituendo Silvia Mezzanotte; partecipano a Sanremo nel 2005 con Grido d’Amore e pubblica con la band genovese tre album di studio: il primo Profili Svelati del 2005, e l’ultimo One1 Two2 Three4 Four4 – Volume due del 2008; dal 2010 a oggi Roberta ha scelto di andare avanti per la sua strada tra, lanci di svariate canzoni come, Io mi amo, Non sai il mio nome, Anahera…  e partecipazioni a vari musical, sua passione da sempre.
Tra questi citiamo, Alice nel Paese delle meraviglie, nel ruolo della Regina di Cuori e Romeo e Giulietta – ama e cambia il mondo, nel ruolo di Lady Montecchi;  comunque oltre ad aver scritto per Fiordaliso la canzone La lupa, ha collaborato anche con Renato Zero per lo spettacolo Zerovskij, e perfino con gli Audio 2 e Tony Esposito, con il progetto concerto Audio Bazar Experience, dove in due ore di concerto questi tre artisti si misurano con le canzoni del repertorio degli Audio 2, di Esposito e degli stessi Matia Bazar, con momenti di interazione con il pubblico anche al di fuori dalle performances canore.
Roberta, o meglio ancora la Mata come la chiamano i suoi fan più accaniti, festeggia questo decimo lustro di vita in grande stile, e speriamo di festeggiarla ancora magari tra dieci anni con la grinta che ha sempre dimostrato di avere, visto che, in ogni cosa che fa, non si ferma mai, e se fosse un automobile, senza dubbio sarebbe una vettura della Ferrari, perchè è esattamente come lei:  pronta, agile e scattante.

S. R.



Mobile Sliding Menu

Dentro&Fuori.it | Copyright © 2018
Powered by Pc Lab Service