CERNUSCO, FESTA AL COMUNALE PER I 30 ANNI DELLA PISTA

Pubblicato Il

Presso il centro sportivo comunale di Cernusco Lombardone sabato 22 settembre si sono svolti i campionati provinciali che hanno visto in campo numerosi ragazzi e ragazze gareggiare nelle prove multiple e nel Tetrathlon ed esordienti A F/M nel Triathlon.
Presente la Polisportiva Libertas Cernuschese con i suoi atleti e con i suoi numerosi volontari disseminati in tutto il campo come tanti punti rossi, che hanno indossato la maglietta commemorativa dei 30 anni della pista. Per tutto il pomeriggio si sono svolte le competizioni e sul podio si sono alternati gli atleti premiati dal presidente della Fidal Lombardia Gianni Mauri, dalla presidente della Polisportiva Luigina Viganò, dal vicepresidente Roberto Cortinovis e dal dottor Marco Bonfanti.

A fine giornata significativo è stato il momento in cui, dopo aver fatto i dovuti ringraziamenti a tutti coloro che sono intervenuti alla manifestazione e che ne hanno permesso la buona riuscita, si sono ricordati i trent’anni della pista. E’ stata inaugurata il 18 settembre del 1988 e su questa pista si svolgono 18 gare all’anno vedendo passare circa tremila atleti, solo nel mese di maggio otto sono le competizioni tra le quali le Curoniadi.
Sono intervenuti i sindaci delle precedenti Amministrazioni che hanno voluto rivolgere un pensiero per l’occasione. «Questa è la dimostrazione che vale la pena avere dei sogni, anche grandi, se ci si crede e si ha la spinta adeguata poi le cose si realizzano. La pista non è stata realizzata da una sola Amministrazione, il mio amico Angelo Guzzon l’ha realizzata e io ho avuto la fortuna di inaugurarla – ha commentato l’ingegnere Antonio Conrater – ci avevo creduto già prima, così come la Polisportiva e tutti i dirigenti tra i quali va il ricordo a Carlo Pirovano. La soddisfazione migliore è che la pista non sia invecchiata, merito a tutti coloro che fanno in modo che possa rimanere tale». Visibilmente commosso ha ringraziato tutti i volontari e la presidente Gigia che incarna tutta la società.
Poche ma significative le parole di Angelo Guzzon che ha sottolineato l’importanza dello sport come educazione civica per i ragazzi e la formazione dei giovani e ha rinnovato i suoi complimenti e il suo augurio di una lunga continuazione.
«Sono orgoglioso della pista utilizzata da tanti giovani che vi portano successi, in un’epoca nella quale i ragazzi praticano poco sport e vi ringrazio perché è stata anche l’occasione di vedere i sindaci riuniti» sono state le parole di Sergio Bagnato.
E’ intervenuto poi il vicesindaco Alvaro Pelà che ha definito lungimirante la scelta della pista: «E’ molto apprezzata nei dintorni e rende Cernusco al centro dell’attenzione grazie alla Polisportiva che la fa funzionare e auguro di poter continuare sempre così. Il prossimo sogno è il completamento con la costruzione della palestra».
Il geometra Danilo Villa è stata la voce degli addetti ai lavori, la sua prima opera è stata la costruzione del campo nel 1981 e auspica che questo centro possa essere di eccellenza.
Per ultimo, ma non di importanza, l’intervento del presidente della Fidal Lombardia Gianni Mauri: «Oggi avevo altri campi dove mi aspettavano ma ho scelto di venire proprio qui, e lo scorso anno ho consegnato alla presidente il premio alla carriera. Non dovrei dirlo ma per noi dell’atletica una struttura sportiva vale come una scuola. Sono orgoglioso di essere qui e ringrazio i ragazzi, gli allenatori e i giudici di gara. Continuate così».
Un ricco buffet aperto a tutti i presenti ha concluso il pomeriggio all’insegna dello sport.

M.C.



Mobile Sliding Menu

Dentro&Fuori.it | Copyright © 2018
Powered by Pc Lab Service