CERNUSCO, ASSEMBLEA PER IL CENTRO AUSER

Pubblicato Il

Assemblea ordinaria  al centro anziani di Cernusco mercoledì 29 luglio sotto la veranda adiacente alla sede di piazza della Vittoria.
A prendere la parola il presidente Giovanni Gargantini, affiancato dal presidente provinciale Auser di Lecco, Claudio Dossi, e il tesoriere Erminio Gennari.
«Non abbiamo lasciato soli i nostri anziani in questi mesi di pandemia – ha esordito Gargantini – Due volte la settimana li chiamavamo al telefono per non farli sentire soli».
Davanti a circa 40 soci, il centro ne conta 140, il presidente ha elencato tutti gli eventi organizzati nel 2019, dicendosi  molto contento e ringraziando tutti i volontari che ha spronato per nuovi eventi per l’anno in corso.
Dopo avere presentato il bilancio 2019 con Gennari, approvato all’unanimità,  il presidente  ha  voluto ricordare chi è è venuto a mancare nel 2020, in particolare Olga Lavelli, che era la più anziana con 98 anni e che aveva promesso di festeggiare i 100 anni presso la sede, e Alessio Viganò, morto circa un mese fa.
Il presidente provinciale si è complimentato con Gargantini, perchè, pur essendo quello di Cernusco il centro più piccolo come numero di soci, sono stati fatti molti eventi e quindi ha ringraziato i volontari del paese e della provincia di Lecco che si sono trovati in questi mesi in situazioni critiche per la loro incolumità.
«Per la  riapertura – ha continuato il presidente provinciale  – c’è il permesso della Regione; sarà il direttivo di ogni centro a decidere in accordo con il Comune la riapertura. Saranno vietati il giochi come le carte, la tombola… bisognerà mantenere il distanziamento e il lavaggio mani sarà frequente».
Sono seguiti vari ringraziamenti con molti applausi per tutti e un arrivederci a settembre.

C.F.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2020 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati