CERNUSCO, COLPISCE DI NUOVO LA BANDA DELLO SPECCHIETTO

Pubblicato Il

Un altro tentativo di truffa, il secondo nel giro di dieci giorni. A farne le spese una donna residente a Cernusco che, nonostante la paura, non si è lasciata intimorire e ha mandato a vuoto il tentato colpo.
Mercoledì 12 settembre verso le 12 mentre percorreva la 342 dir in direzione Milano ha notato una macchina bianca ferma sulla carreggiata all’altezza del ristorante Roadhouse e nel passarle di fianco ha sentito un forte colpo. Per la donna è stato subito un campanello d’allarme ripensando all’articolo letto sulla truffa dello specchietto e in un attimo ha realizzato che lei ne stava diventando la vittima. La macchina bianca ha iniziato a inseguirla suonando ripetutamente il clacson per intimarla a fermarsi; giunta alla rotonda dell’Esselunga la donna ha imboccato la via Resegone dove purtroppo si è dovuta fermare essendo scattato il semaforo rosso.
L’auto bianca, forse una Seat Ibiza, si è affiancata e il conducente ha iniziato a inveire, dandole della maleducata per non essersi fermata, avendo a bordo il padre disabile. Il tutto poco attendibile poiché il conducente, che avrà avuto sui trentacinque anni, a fianco aveva un uomo di qualche anno più vecchio che sogghignava senza prendere mai la parola. Entrambi gli uomini portavano degli occhiali scuri, chi guidava aveva la barba e l’uomo a fianco indossava una coppola bianca abbassata sugli occhi.
Quando l’uomo dice di accostarsi per risolvere la situazione, la donna risponde che avrebbe chiamato i vigili e allo scattare del verde, mentre la macchina bianca parcheggia in via S. Ambrogio davanti al cancello del cimitero, la donna non ci pensa due volte e raggiunge il centro paese passando da via Monza, con il terrore di incontrarli per la strada. Arrivata in piazza della Chiesa chiama la Polizia municipale, ma non risponde nessuno e decide di chiamare il Comune per avvisare dell’accaduto.
Alla macchina non è stato accertato alcun danno, solo un grande spavento per la donna che è riuscita ad agire con lucidità e ad avere la meglio sui due malfattori.

M.C.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2020 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati