CERNUSCO, IL PAESE PIANGE WALTER ROCCA

Pubblicato Il
- Updated

E’ scomparso venerdì 20 aprile dopo una lunga malattia Walter Rocca, 65 anni, socio fondatore nel 2010 dell’associazione cernuschese Effeotto e alpino.
Era il 1959 quando la sua famiglia aveva scelto di lasciare Milano per la campagna. Aveva sette anni quando è arrivato a Cernusco dove aveva frequentato le scuole elementari, proprio nell’edificio che ora ospita le manifestazioni del fotogruppo.
Era appassionato di fotografia da sempre e, negli anni ’70, condivideva con alcuni amici una piccola camera oscura dove, nella classica luce rossa, prendevano vita le nostre fotografie, rigorosamente in bianco e nero. In questi anni con quegli stessi amici e altri che si erano aggiunti durante il percorso, condividendo l’esperienza dell’associazione cernuschese, aveva potuto avvicinarsi ed apprezzare numerose altre forme d’arte. Nel 2015 aveva anche ricevuto un riconoscimento in occasione del concorso fotografico Animali in libertà.
Una persona umile, sempre disponibile che ha collaborato anche con la nostra redazione nelle foto di copertina realizzate gli anni passati; un aiuto di spessore  e prezioso per Cernusco per cui si è dato da fare, dagli uffici comunali alla parrocchia.
«Io e Walter ci siamo conosciuti cinquanta anni fa circa, avevamo 20 anni, e a casa sua si ascoltava De Andrè La storia di un Bombarolo, nei momenti liberi si usciva a fare foto rigorosamente in bianco e nero  – è il ricordo commosso dell’amico e presidente di Effeotto Giuseppe Gironi – Di notte in camera oscura tra sviluppi e fissaggi  da un rullino da 36 si salvavano al massimo 7, 8 foto (Walter era un grande pignolo). Poi a causa del lavoro ci siamo persi di vista se non con sporadici incontri. Ci siamo ritrovati dieci anni fa con in comune la solita passione per la  fotografia, non si parlava più di donne, ma di visite alla prostata e questo bastava per una grande risata. La nostra passione per la fotografia si traduce nella costituzione del Fotogruppo Effeotto con i locali messi a disposizione dall’Amministrazione comunale. Abbiamo così iniziato questa nuova avventura dove Walter è stato da traino per tutta l’associazione. Un concorso fotografico, il concorso fotoletterario, una mostra di pittura, organizzare una giuria: Walter c’era e aveva anche la capacità di anticipare i problemi. Al momento di allestire una mostra, mettere in sequenza gli elaborati quadri o foto con precisione e competenza era compito suo, nostro direttore artistico. Walter era anche un critico di fotografia, se un socio aveva dei dubbi su un suo elaborato andava da lui che, con una  valutazione positiva o negativa, dava indicazioni di cui volentieri si teneva conto. Ho voluto ricordare con queste poche e non sufficienti parole quello che Walter è  stato per noi – conclude Gironi – Il vuoto che  ci lascia con la sua partenza non potrà in nessun modo essere colmato. E con le lacrime agli occhi dico “Ciao Walter!”»
«Pur sapendo della malattia che lo stava consumando, mi ha tanto commosso ricevere questa mattina il messaggio della scomparsa di Walter Rocca a cui ero molto affezionata e legata da una profonda stima – è il ricordo del sindaco Giovanna De Capitani – E’ stato un valido collaboratore per il nostro Comune dove si è anche trattenuto come volontario per verifiche di archivio e ricerche storiche. Preciso, serio, preparato, ha saputo essere da esempio e supporto anche al Personale con il quale ha fin da subito instaurato rapporti amichevoli e garbati. Lo ricordo anche per la costante attività all’interno del fotogruppo, dove si è sempre profuso con generosità e competenza. Tutti gli artisti ne hanno sempre apprezzato i consigli durante la preparazione degli allestimenti per mostre ed esposizioni. Infine, facendo parte attiva del Gruppo Alpini di Cernusco, ho condiviso insieme a lui i viaggi e le giornate delle tante adunate. Una cara persona per bene, che lascia un gran vuoto nella nostra comunità cernuschese».
In questo momento di forte dolore s i stringono attorno ai familiari, la moglie Luisa, la mamma Angela e il figlio Massimiliano, i soci di Effeotto e l’affetto di molte persone; le esequie si celebreranno in parrocchia a Cernusco lunedì 23  alle 10.30, mentre sabato alle 20,  sempre in chiesa parrocchiale, si reciterà il Santo Rosario. La salma si trova presso la Funeral House Mattavelli a Osnago.

D.V.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2020 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati