CERNUSCO, LA PARROCCHIA OMAGGIA IL GRUPPO ECOLOGICO

Pubblicato Il
- Updated

Cernusco, a seguito delle nuove disposizioni della Regione, dovrà fare a meno del gruppo ecologico parrocchiale che mensilmente ha ritirato carta e rottame per le vie del paese.
Il parroco don Alfredo Maggioni per ringraziare quanto hanno fatto i volontari e ricordare la loro storia si è rivolto ai parrocchiani tramite le pagine dell’informatore parrocchiale.

«La foto in bianco e nero risale al 1955 quando la Comunità parrocchiale di Cernusco stava dotandosi del suo nuovo oratorio. Si riconoscono Giovanni del Melin, Angelo di Pirola, Cisco de Bignam, Gildo e Pen casula…). Quello davanti a tutti è l’asino, che insieme al trattore sono stati i primi antesignani dei camion che si sono succeduti negli anni. Per che cosa? – scrive il parroco – Ma per la raccolta del rottame e poi anche della carta, il cui ricavato contribuiva alla edificazione delle opere parrocchiali. Molti di coloro che si sono impegnati in questa faticosa attività hanno già raggiunto la Casa del Padre e certo ricevono la ricompensa del servo buono e fedele: a loro dedicheremo la memoria della Messa di domenica 10 dicembre. La vicenda di questi volontari non è sempre stata organizzata così. Prima dell’intervento dei “pensionati”, erano i ragazzi dell’oratorio, il sabato e la domenica, con il furgone del Bonfanti e il trattore di Pietro  a girare per le vie, tra le case».
Correva la fine degli anni Ottanta.
«Sono cambiate le modalità, si sono alternate le persone -spiega don Alfredo – ma quello che non è mai mutato è l’intento nobile: sostenere economicamente l’oratorio. Un intento portato avanti in piena trasparenza: mai nessuno ha tratto qualsivoglia guadagno per sé; tutti coloro che hanno lavorato possono camminare tra noi a testa alta, senza timore di sguardi di rimprovero. Unica soddisfazione era apprendere che il Comune riconosceva lo sforzo con un contributo straordinario (13 mila euro gli ultimi anni ndr), anche questo interamente versato alla Comunità. Che anni. Che persone! Se l’impegno per l’educazione dei piccoli, per l’accoglienza delle famiglie o per le attività sportive ha avuto successo, lo si deve, in misura non piccola, anche a loro».
Al gruppo ecologico sarà dedicata la processione dell’8 dicembre a San Dionigi e un pranzo comunitario domenica 10 dopo la Messa in parrocchia.
Poi martedì 12 e mercoledì 13 l’ultima raccolta, sicuramente con un pizzico di nostalgia per i tempi trascorsi insieme e per quanto donato in tutti questi anni, di cui alle nuove generazioni rimarrà solo un ricordo.

D.V.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."