CERNUSCO, TRUFFA E FURTO IN ABITAZIONI

Pubblicato Il
- Updated

Continuano gli episodi di microcriminalità in paese. Dopo i due tentativi di furti notturni della scorsa settimana in via Fermi, martedì 31 ottobre, una donna residente in via Manzoni è stata vittima di una truffa, fortunatamente non andata a segno.
Un uomo si è presentato come tecnico dell’acquedotto e la signora l’ha fatto entrare perché stava aspettando l’idraulico. Una volta in casa, il sedicente tecnico le ha detto che stava passando per un controllo perché in alcune abitazioni scendeva acqua sporca dai rubinetti. Le ha chiesto così se avesse notato qualcosa di insolito nel’acqua, chiedendole inoltre di aprire il rubinetto della cucina, nel quale si presume abbia buttato del liquido nocivo di colore giallo. Ha chiesto alla vittima di avvicinarsi per vedere se effettivamente l’acqua fosse sporca. La donna, avvicinatasi, ha inalato la sostanza e ha avuto una sorta di stordimento e forti attacchi di tosse, tanto da far fatica a respirare. Il malvivente ha poi chiesto di mettere tutto l’oro in frigorifero, ma la donna, capito l’inganno, gli ha comunicato che doveva andare dai vicini a chiamare il marito;  è riuscita a uscire di casa e lui, a quel punto, si è dato alla fuga.
E’ seguita regolare denuncia ai Carabinieri, mentre per la donna solo una forte irritazione alla gola e un grande spavento.
Inoltre, il 31 sera c’è stato furto in un appartamento al terzo piano in via S. Marco, dove i ladri, dopo l’imbrunire, sono riusciti a entrare e fare il colpo. Massima allerta ora con il ritorno dell’ora solare anche tra i gruppi whatsapp e Facebook Cernusco sicura e Controllo del vicinato, tramite cui i cittadini iscritti possono segnalare movimenti strani o fatti incresciosi.

D.V.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."