PADRE SANDRO CI AGGIORNA DAL MAKIUNGU HOSPITAL

Pubblicato Il
- Updated

Carissimi tutti, sono rientrato al Makiungu Hospital da oltre dieci giorni.
Non ho avuto particolari disagi nel viaggio, nonostante i controlli del covid19. Qui in Tanzania non ci sono tutte quelle restrizioni che ci sono in Italia e sembra che in queste settimane il covid-19 sia scomparso.
Domenica 25 ottobre abbiamo celebrato la Giornata Missionaria Mondiale nella piccola cappella dell’ospedale. Nel pomeriggio sono andato in bicicletta a 6 km dall’ospedale, dove, in riva al lago salato di Kimbwi, c’è una cappella che ricorda i sei missionari della congregazione dei Padri Bianchi che nel 1908 iniziarono la evangelizzazione di questa zona e che morirono giovanissimi di malaria e di febbri tropicali. Poi gli stregoni del posto dissero al Chief di Kimbwi di mandare via i missionari perché intralciavano i loro affari e la loro stregoneria. Così il Chief, che aveva in simpatia questi missionari, donò a loro un vasto appezzamento di terreno più a nord, dove oggi si trova la missione e dove nel 1954 fu costruito l’ospedale di Makiungu.
Dunque sono tornato alla mia vita di tutti i gironi. L’ospedale sta crescendo molto. Lunedì 26 ottobre al day hospital sono venute 377 persone. Non ci stavano più. Anche oggi nel reparto bambini alcuni di loro stanno in due in un letto. Qui comincia l’estate. Fa caldo. Il paesaggio è arido e come bruciato. Da fine aprile non è più caduta una goccia d’acqua, ma ora la stagione delle piogge si avvicina.
Il pozzo che stiamo scavando a 120 metri di profondità promette 3.000-5.000 litri d’acqua all’ora. Sarà una benedizione. Ho detto alla compagnia che il saldo di circa 10mila euro che ancora dobbiamo loro, lo pagherò appena troverò il denaro. Non possiamo dirottare il denaro delle medicine per questo. Spero che anche a Cernusco tutto proceda bene, e che presto siate accompagnati dal suono delle campane.
Ringrazio il parroco e tutti voi per la calorosa e generosa accoglienza che sempre mi riservate. A tutti giunga la mia profonda riconoscenza e quella della dottoressa Manuela. Cernusco è per la sua tradizione una parrocchia missionaria. Tutti ci auguriamo che sorga qualche nuova vocazione per continuare questa tradizione di missionarietà ed evangelizzazione. Ai giovani dell’oratorio e alle famiglie l’invito a continuare in questa opera.
Saluti a tutti voi con grande riconoscenza. Vi ricorderò tutti nella Messa di tutti i Santi e anche tutti i vostri defunti nelle tre celebrazioni del 2 novembre.
Grazie Cernusco, grazie don Alfredo, grazie Dentro&Fuori!

 Alessandro Nava

 Per donazioni: iban IT69 F 03069 09606 100000124201 causale “Padre Sandro Nava – Makiungu hospital”

Video



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2021 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati