OSNAGO, UNA PANCHINA ROSSA PER DIRE NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Pubblicato Il

Anche a Osnago, sabato 25 novembre alle 15 si è  tenuta un’iniziativa per dire “No alla violenza sulle donne”. In tutto il mondo sono state tantissime le iniziative per condannare questo fenomeno ancora cosi fortemente presente. L’associazione Progetto Osnago ha pensato, sostenuto e realizzato un momento significativo che ha visto la partecipazione di diverse persone nonostante il maltempo.

Graziella Banfi di Progetto Osnago ha illustrato ai presenti l’iniziativa,  fortemente voluta da Norma Dell’Orto e subito accolta e condivisa da molte persone. Intense e commoventi le letture di testimonianze e riflessioni eseguite dal gruppo teatrale Riscaldamento a stento realtà territoriale conosciuta ed apprezzata sul nostro territorio. Di grande impatto visivo ed emotivo l’inaugurazione della “Panchina rossa”, posizionata davanti alla biblioteca Primo Levi in viale Rimembranze.
L’opera realizzata dall’artista osnaghese Laura Gerlini vuole rappresentare idealmente “il posto occupato da una donna vittima di violenza o femminicidio”. L’artista ha voluto ricordare Franca Viola, la donna che nel 1965 disse No a un matrimonio riparatore, riportando sulla panchina una frase simbolo della lotta alla violenza “Mai aver paura di lottare”. Diverse le presenze dell’Amministrazione comunale tra cui il sindaco Paolo Brivio, che nel discorso ai presenti ha sottolineato quanto sia importante parlare di questo argomento purtroppo ancora troppo diffuso.

S.B.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."