UNITI PER LOMAGNA DI SALA, COMUNICATO STAMPA

Pubblicato Il
- Updated

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del gruppo Uniti per Lomagna, che spiega le motivazioni che hanno portato a rifiutare un confronto pubblico con gli avversari politici. Lo spazio resta a disposizione per eventuali repliche.

Nelle ultime settimane, la lista civica Uniti per Lomagna ha ricevuto insistenti pressioni da parte di un giornale locale, affinchè il candidato sindaco Mauro Sala partecipasse ad un confronto diretto, aperto alla cittadinanza, con la sua avversaria Cristina Citterio.

Lomagna, 8 maggio 2019

Sono ormai più di due settimane che il candidato Mauro Sala e alcuni rappresentanti della lista civica Uniti per Lomagna ricevono telefonate insistenti da parte del caporedattore di un giornale locale affinchè Sala accetti la proposta di confrontarsi pubblicamente con la sua avversaria politica Cristina Citterio della lista Impegno Civico per Lomagna.
Per trasparenza, si ritiene opportuno chiarire le motivazioni del rifiuto, condivise unanimemente da tutti i membri della lista.
Uniti per Lomagna non ha intenzione di accettare la proposta, ritenendo il confronto del tutto inutile. Infatti sono ormai 5 anni che Mauro Sala e l’opposizione consiliare cercano un confronto e non sono mai stati ascoltati.
Lo stesso vale per i cittadini che, sempre negli ultimi cinque anni, hanno chiesto un confronto e non hanno mai avuto riscontro, nonostante lo slogan elettorale delle tre C di Impegno Civico (coinvolgere, condividere e confrontarsi).  Non c’è confronto nemmeno al loro interno, visto che un consigliere se n’è andato e un altro è pubblicamente in continua polemica con il gruppo.
Infine, Uniti per Lomagna non può fare a meno di constatare che, dopo anni di lassismo, in questo ultimo mese, in vista delle imminenti elezioni, l’attuale amministrazione ha intensificato ogni attività affannandosi a propiziare la conclusione dei parcheggi in via Magenta lasciati fermi per anni, realizzare improbabili spezzoni di pista ciclabile, tappare buche varie e così via.
E, guarda caso, ora fuori tempo massimo, Cristina Citterio si è accorta che a Lomagna c’è una minoranza e vuole un confronto pubblico.
Di conseguenza, Uniti per Lomagna rifiuta la proposta perché non ha intenzione di prestarsi a un confronto con questi presupposti.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service