BASKET – CAMPIONATO U16, ALLA RICERCA DEL CPO

Pubblicato Il

CPO Osnago-ASD Usmate 54-63 (13/13,  11/21,  17/10,  13/19)

Ultima partita del girone di qualificazione per il CPO Osnago che rimedia un’ulteriore sconfitta, sul campo di casa, contro un Usmate non impossibile, ma sicuramente con più voglia e fame di risultato rispetto ai padroni di casa.
Mancanza di determinazione, di precisione, di costanza, forse addirittura di voglia di giocare, magari perdendo comunque, ma dimostrando di saper fare.
Sicuramente è terminato un ciclo, bello e fruttuoso, fatto di grosse delusioni ma anche di belle soddisfazioni, si tratta di ricominciare, ricostruire, ma si tratta anche di capire come e con chi ricostruire.
Situazione sicuramente complicata, la voglia, la fame di gioco non si trova al mercato, va trovata all’interno dell’atleta, che se non ce l’ha non è tale, come il senso di appartenenza alla squadra, da mostrare in campo e fuori, nel gioco e nell’allenamento.
Phill Jackson diceva che “Pallacanestro è condividere”, perché il basket è gioco di squadra, è condivisione con il pubblico e soddisfazione personale e di gruppo.
“Far vincere una squadra non è questione di quanto grande sia il giocatore, o i giocatori. Devono tutti essere disposti a sacrificarsi e a dare qualcosa di se stessi, pur di diventare campioni”
Infine un augurio, dalle parole di un campione: «Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di 9.000 tiri. Ho perso quasi 300 partite. Per 36 volte i miei compagni si sono affidati a me per il tiro decisivo e l’ho sbagliato. Ho fallito tante e tante e tante volte nella mia vita. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto» Michael Jordan

V.B.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."