BASKET UNDER 16, ALLA RICERCA DEL CPO PERDUTO

Pubblicato Il
- Updated

CPO Osnago – C B Pescate 74-75 (17/19,  19/22,  17/15,  21/19)

Riprende dopo la pausa festiva il campionato per il CPO Osnago U16.
Periodo complesso per i ragazzi di Osnago quello appena trascorso, dopo la pausa festiva ricominciano la fase agonistica sotto la guida del coach Luca Ripamonti, cercando di ritrovare le fondamenta del CPO che fu.
Dopo aver concluso in maniera assolutamente negativa il girone di qualificazione, alla ripresa si ritrovano ad affrontare, come prima avversaria, il Pescate, prima delle escluse dal girone gold.
Impegno arduo che ragazzi e allenatore affrontano con grinta e passione, cercando di ritrovare il senso di squadra e di gruppo da sempre caratteristica del CPO, purtroppo disperso negli ultimi tempi.
Grinta e passione non sopperiscono comunque alla mancanza di continuità e di precisione, alla non finalizzazione di molte azioni seppur ben costruite, all’ingenuità ancora troppo presente in alcune giocate, il CPO è comunque sempre in partita, lascia scappare un po’ gli ospiti ma poi si avvicina, fino al finale punto a punto, deciso da due contestati liberi allo scadere, messi a segno dagli ospiti, che decidono la partita.
Liberi decisivi nell’intero match, nel corso dei vari periodi il Pescate ne mette a segno ben 23, buonissimo bottino a tempo fermo, capitalizzando l’ingenuità di alcuni movimenti degli osnaghesi.
Il CPO lascia i due punti sul terreno ma raccoglie sicuramente in spirito di squadra e voglia di fare, voglia di riscatto e di ripresa, voglia di tornare protagonista e non subire, voglia di non mollare, mai!
Se ci doveva essere uno scossone, c’è stato; ora tocca al coach e ragazzi dimostrare l’orgoglio CPO.

V.B.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2020 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati