BASKET UNDER 16, IS CPO BACK?

Pubblicato Il

CPO Osnago-Caluschese Basket 70-42 (13/13, 20/4, 19/11, 18/14)

Il punto di domanda è d’obbligo, si tratta più di un auspicio, se non ancora di una certezza.
La seconda giornata del girone di classificazione riporta finalmente il referto rosa tra le mani degli osnaghesi, dopo una lunga collezione di gialli.
L’incontro con la Caluschese comincia all’insegna del CPO che sembra dare l’impressione di voler subito porre sotto controllo la partita, palla a due e subito Osnago si porta sui tre possessi di vantaggio prima di vedere una reazione degli ospiti. L’impressione svanisce nella seconda metà del quarto, Osnago non riesce a far girare bene il gioco e subisce la rimonta dei verdi, che chiudono il quarto in parità.
L’inizio del secondo quarto ripropone lo stesso repertorio ma le rotazioni decise dal coach Luca Ripamonti rimettono in moto il CPO, che controlla il gioco e segna, concedendo per buona parte del quarto un solo punto agli avversari, concludendo con un parziale di quarto di 20 a 4.
Il destino dell’incontro si decide qui, il terzo ed il quarto quarto vedono sempre Osnago incrementare il vantaggio, anche se meno decisamente, con molte rotazioni che consentono un buon minutaggio a tutti i ragazzi ed una buona difesa che controlla le reazioni degli avversari, con un buon numero di palle recuperate.
Buona per lo spirito questa vittoria per il CPO che mancava da molto, i presupposti ci sono, la voglia anche, si tratta di lavorare e crederci.
“Sono stato semplicemente uno che ha lavorato tanto per ottenere un successo, ancora di più dopo una sconfitta. Ecco perché lo sport è importante perché questi insegnamenti servono anche nella vita” Dino Meneghin, il giorno del suo 70esimo compleanno.

V.B.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2022 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati