DENTRO&FUORI, UN SALTO NEL PASSATO DEI NOSTRI PAESI

Pubblicato Il

Apriamo le porte al 2019 che sarà il nostro 14esimo anno di vita.
Terminata la campagna abbonamenti (ma è sempre possibile abbonarsi e ricevere la copia di gennaio presso il Bar Biella), abbiamo aperto l’anno nuovo già con un evento benefico a sostegno del nostro nuovo progetto di cui parleremo in quarta di copertina e dell’oratorio San Luigi i cui lavori di ristrutturazione termineranno tra qualche mese. Un binomio di solidarietà che vuole sottolineare come teniamo a Cernusco così come a quelle realtà, geograficamente  lontane da noi e meno fortunate…
La scelta editoriale per questo anno sarà quella di raccontare anzitutto con le immagini ma anche con racconti, storie e testimonianze, la vita di paese di una volta, prima dei grandi cambiamenti edilizi avvenuti negli anni ‘80 e ‘90. Una svolta epocale che ha visto svanire la civiltà contadina e diminuire man mano i piccoli negozi di paese a favore dei grandi centri commerciali lungo la Statale.
Si perde quell’atmosfera quasi fiabesca con le sue ingenuità, la semplicità dei costumi e degli atteggiamenti, la mancanza  di tutte quelle comodità che la società odierna ci mette a disposizione.
Tuttavia se pensiamo alla vita dei nostri avi, al contesto delle loro esistenze, ai paesaggi sereni e silenti che conoscevano solamente i rumori del martello del fabbro, il canto del gallo, il “coccodè” nei pollai e il rumore delle ruote sulle strade acciottolate, forse una domanda ci viene ancora spontanea: erano più felici loro o noi?

Dario Vanoli



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service