C’MON LET’S BIRTHDAY AGAIN      

Pubblicato Il
- Updated

3 ottobre 1941 – 3 ottobre 2021; oggi è l’ottantesimo compleanno di Chubby Checker, nome d’arte di Ernest Evans, cantautore statunitense, che ha dato vita al genere twist, sottogenere musicale nato dopo il primo periodo del rock’n’roll, all’inizio degli anni ’60.
Infatti, proprio nel 1960, Checker, lancia il primo singolo della sua carriera, ovvero, The Twist, canzone che conquista la testa della classifica, Billboard hot 100. Ma è durante l’anno successivo, che arriva per Chubby, la canzone che gli cambierà per sempre la vita, ovvero, Let’s twist again, brano intramontabile del suo repertorio, che vanta grandi riconoscimenti popolari, soprattutto, per le versioni cover, eseguite da tanti artisti e che riescono sempre a far divertire il pubblico.
Tra le varie reinterpretazioni di questa canzone, a me piace tutt’ora, la versione suonata e cantata da Ezio Greggio nel film, Infelici e contenti del 1992, dove l’attore comico piemontese, si diverte, per copione ad eseguirla in maniera magistralmente sciallosa, stile Louis Armstrong.
Una versione imperdibile per chi non l’ha mai vista e sentita, e sempreverde per chi già l’ha vista e ascoltata. Per Chubby, arrivano altri due singoli forti, ovvero, Pony time del 1961, e Limbo Rock del 1962, quest’ultima diventata a tutti gli effetti, una colonna sonora popolare, come ballo che nelle crociere e nei villaggi turistici, accende l’euforia dello stare insieme, mentre successivamente, tra le altre hit del suo repertorio, non possiamo escludere, Twist it up e Let’s Limbo some more, entrambe uscite nel 1963.
Si tratta di un artista di altri tempi, capace di cantare e suonare chitarra e sassofono, cui sono bastati pochi singoli, per entrare nella storia della musica mondiale e che ancora oggi, a distanza di mezzo secolo apprezziamo e che lo ha portato a raggiungere il traguardo delle sue prime ottanta primavere.

     S.R.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2022 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati