EBBENE SÍ, ANCHE LUI É UN BENNATO

Pubblicato Il

Oggi è il 4 ottobre e settant’anni fa nasceva Giorgio Zito, noto all’anagrafe come Giorgio Bennato, (sopra nella foto al centro)  uno dei tre fratelli Bennato, dopo Edoardo e Eugenio, anche Giorgio si è dedicato alla musica nella sua vita natural durante, non ottenendo i successi dei due fratelli, ma facendo sempre la musica a modo suo, senza compromessi e con molta creatività.
La sua carriera artistica inizia negli anni ’70 come fonico di suo fratello Edo, ma nel 1975 comincia la sua carriera artistica, un percorso di musica e parole che sarà attivo almeno fino al 1983, dove in questi otto anni, Giorgio farà diverse esperienze, tra cui un Festival di Sanremo nel 1980, dove gareggia con il brano Ma, vai vai; che purtroppo non arriverà tra i primi tre posti della kermesse, vinta quell’anno da Toto Cutugno con il brano Solo noi; anche se tra le tante canzoni realizzate spicca la prorompente Non lo so, un brano che vi consiglio molto, anche perché, nonostante siano passati tanti anni dalla sua pubblicazione, rimane un singolo che già al primo ascolto, gasa e fa venir voglia di ballare.
Nel 1985 fonda la Cheyenne Records, casa discografica di cui è direttore artistico, dove collabora anche alle produzioni dei dischi dei suoi due fratelli, tre anni dopo scrive assieme a Eugenio, la canzone, Una città che vola, interpretata da Pietra Montecorvino, nel 2007 tornerà invece a incidere un nuovo album, dal titolo Evoluzione, realizzato con il supporto della band napoletana dei Demonilla, mentre la sua ultima impronta artistica, in veste di musicista, risale al 2011, dove arrangia la musica del brano Necessaria e sufficiente, canzone di Luca Napolitano (ex concorrente di Amici), tratta dall’album Fino a tre.
Insomma, questo è Giorgio Bennato, alias Giorgio Zito, un artista che tra canzoni e collaborazioni, oggi arriva a spegnere le sue prime 70 candeline, a dimostrazione che essere strafamosi, a volte non porta a fare, progetti a lunga scadenza, ma il suo caso, è sicuramente raro e interessante; anche perché trattare un artista di questo tipo, oggi non è per niente facile.

S.R.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."