CERNUSCO, LA CONTROREPLICA DELLE MINORANZE ALL’AMMINISTRAZIONE

Pubblicato Il

Non si è fatta attendere la controreplica delle due minoranze all’Amministrazione comunale e a Insieme per Cernusco sul progetto dell’illuminazione pubblica.
«Il gruppo consigliare di Insieme per Cernusco, guidato dalla sindaca Giovanna De Capitani, nel tentativo di smentire quanto affermato nelle bacheche del paese dalle minoranze, finisce per confermare punto per punto le affermazioni dei consiglieri di Cernusco L. Bene Comune e di Identità e futuro Nostro Cernusco.
Costo dell’investimento 360mila euro: confermato.  Rimborso di 105mila euro all’anno per 18 anni: confermato. Costo totale dell’investimento 1.900mila euro: confermato. Incompetenza dei consiglieri di Insieme per Cernusco: confermato. Nel 2018 la spesa per l’illuminazione pubblica di Cernusco Lombardone è stata di 141mila euro, la riqualificazione con tecnologia a Led porterebbe una riduzione dei costi di circa 100mila euro all’anno se fatta in proprio, non di “soli” 36mila euro con il Project Financing di A2A, come evidenziato dalla stessa maggioranza. Chiunque a questo punto può capire che in pochissimi anni si potrebbe ripagare l’investimento invece di legare il Comune ad una società per quasi vent’anni, alla fine dei quali quella stessa tecnologia sarebbe ormai superata e quindi l’impianto, così onerosamente pagato dai cittadini, da rifare. L’Amministrazione di Cernusco non è “impazzita”, ma pericolosamente “sprovveduta” nel gestire la realizzazione delle opere pubbliche e i costi di bilancio che ne conseguono (vedere il progetto del comparto della piazza o il campo di calcio di plastica) – concludono il loro attacco i gruppi di Salvatore Krassowski e Gennaro Toto – Il progetto di finanza per la sostituzione dell’illuminazione pubblica che la Giunta di Cernusco Lombardone vorrebbe realizzare ne è un esempio illuminante».



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."