CERNUSCO, RICHIESTA DELLE MINORANZE SU RETESALUTE

Pubblicato Il
- Updated

 

I consiglieri comunali di minoranza hanno chiesto che nel prossimo Consiglio comunale venga inserito il seguente punto  avente per oggetto  la garanzia del mantenimento dei servizi socio assistenziali a seguito crisi finanziaria e gestionale azienda speciale Retesalute.

 Premesso che…

– l’Amministrazione De Capitani e l’intero Consiglio Comunale di Cernusco hanno sempre dimostrato  attenzione per l’Azienda Speciale Retesalute sostenendola e operando per il suo rilancio anche nel 2018;
– i servizi erogati da Retesalute sono sempre stati apprezzati dall’utenza;
– da quanto è emerso dalle recenti Assemblee dei Soci, nonché riportato dagli organi di stampa, l’Azienda Speciale Retesalute ha maturato un’enorme esposizione debitoria di oltre 4 milioni di euro, in ordine all’erogazione dei servizi afferenti al sistema integrato dei servizi sociali territoriali;
– è in corso, in seno agli organi dell’Azienda Speciale ampia discussione al fine di individuare le possibili soluzioni;
– secondo quanto affermato dal Presidente del CdA, la predisposizione del bilancio consuntivo 2019 e di un bilancio preventivo 2020 di Retesalute sono sospesi fino alla individuazione delle possibili soluzioni e condizionati all’espressione di una chiara volontà da parte dei comuni soci della medesima Azienda Speciale;
– alla luce di un ipotetico piano di risanamento elaborato dai consulenti nominati da Retesalute, il Comune di Cernusco Lombardone in ragione al valore proporzionale di partecipazione all’Azienda, sarebbe tenuto a versare in favore dell’azienda, un importo superiore ai 100.000 euro;
– i provvedimenti di riconoscimento di debito fuori bilancio posti in essere dalle amministrazioni pubbliche sono trasmessi agli organi di controllo ed alla competenza della Corte dei Conti che verificherà l’origine e le cause del debito assunto fuori bilancio.

Considerato che…  

  • Dalle informazioni in nostro possesso pare, che i bilanci Speciale Retesalute, a partire da quello relativo all’anno 2015, siano stati redatti e approvati sulla scorta di note e informazioni non veritiere, rappresentativi di una contabilità alterata e non rispondente a verità.
  • È doveroso procedere all’accertamento delle cause e delle responsabilità che ne hanno determinato la grave situazione economico finanziaria dell’azienda speciale.

Tutto quanto premesso e considerato, il Consiglio comunale impegna il sindaco e la Giunta:

– A portare a conoscenza dei cittadini la gravità della situazione che si è venuta a creare, fornendo le soluzioni alternative che nel breve e medio termine si possono prospettare al fine di evitare il rischio di non poter erogare i servizi.
– A porre in essere, tutte le azioni opportune e necessarie, mediante esposti e denunce alle autorità competenti, volte ad acclarare le responsabilità in ordine alle cause dell’ingente esposizione debitoria maturata dalla medesima Azienda Speciale;
– Alla individuazione di soluzioni per la tutela della posizione dei lavoratori della medesima Azienda e di quelli impiegati nella filiera.

Gennaro  Toto, Salvatore Krassowski, Gerardo Rosario Biella, Renata Valagussa  



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2020 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati