OSNAGO, CONSIGLIO NEL SEGNO DELL’ISTRUZIONE

Pubblicato Il
- Updated

Venerdi 11 ottobre presso la sala Pertini di Osnago, prima del Consiglio comunale, sono state attribuite le borse di studio agli studenti meritevoli osnaghesi.
A introdurre la serata il sindaco Paolo Brivio a cui sono seguiti  gli interventi del vicesindaco Maria Grazia Caglio e l’assessore all’istruzione Diana  Maggioni. A ricevere gli attestati e la borsa di studio Lucia Dell’Orto e Giorgia Razza per la scuola secondaria di primo grado, Tegitu Casiraghi, Nicola Castellazzi, Eleonora Comi,  Tommaso Fumagalli, Gianluca Massara e Chiara Scinicariello della scuola secondaria  di secondo grado e i maturati a pieno voti Federico Arlati, Caterina Caldana e Anna Corti.
A seguire l’Assise ha discusso con toni  accesi alcune modifiche del Consiglio sovraccomunale dei ragazzi e delle ragazze e del piano  annuale  del diritto  allo studio.
A spiegare  e relazionare  il tutto l’assessore Maggioni: «Ci saranno delle modifiche nella rotazione dell’assegnazione dei Comune capofila del Consiglio dei ragazzi in base alle elezioni elettorali – ha  spiegato  l’assessore alla partita -oltre alla durata della legislatura».
130 i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia con sei classi, di cui 29 non di Osnago. Dieci le classi della primaria con 162 alunni; 123 gli studenti osnaghesi presenti alla scuola media.
Alla scuola paritaria, con cui è stata rinnovata la convenzione per altri quattro anni un contributo di 102 mila euro. All’Istituto Comprensivo 21300 euro con un totale di 302 alunni. Contributo ai numerosi progetti formativi in corso: laboratorio di circo ricreativo, basket school, Curoniadi, Leonardo: le radici e leali, Gioco Sport, oltre alle iniziative legate all’educazione civica e alla legalità.
14 gli alunni assistiti (AES) per 5560 ore e uno stanziamentodi 127975 euro.
I servizi offerti sono la refezione il trasporto con tariffe in base alla fascia ISEE. Offerti anche altri servizi come il Piedibus con tre linee, a cui aderisce il 65% dei bambini, e 40 volontari con due turni quotidiani.
La spesa corrente è di 65.000.000 di cui 587124 per l’Istruzione a cui vanno aggiunti gli investimenti per le strutture per gli edifici, in particolare prossimamente per la scuola media.
Acceso il dibattito tra i due gruppi consiliari in merito alle tariffe e alla qualità del servizio mensa, in particolare delle scuola media.

D.V.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."