OSNAGO, RACCOLTE QUASI 22 TONNELLATE DI VESTITI

Pubblicato Il

I cassonetti gialli hanno consentito di riciclare e riutilizzare 21,5 tonnellate di materiali di vestiti anche a Osnago: forte risparmio economico, vantaggi ambientali e importanti ricadute occupazionali e sociali, grazie all’iniziativa Dona valore della rete Riuse.
Si è confermato in forte crescita, nel 2018, l’andamento delle raccolte di indumenti usati, effettuato in paese tramite i cassonetti gialli Dona Valore dalla cooperativa sociale “Padre Daniele Badiali”. Il risultato (esattamente 21.584 chilogrammi, ovvero quasi 4,5 chili per abitante) è superiore di 1,4 tonnellate rispetto al dato 2017, e porta a oltre 220 le tonnellate di indumenti raccolti dalla “Badiali” da quando, nel 2007, cominciò il suo servizio a Osnago, in virtù di una convenzione, che perdura, con l’Amministrazione comunale. Anche nel 2018 Osnago si è piazzato al nono posto, su 41 Comuni serviti in provincia di Lecco, per quantità di materiali raccolti. La raccolta differenziata di indumenti usati, tramite i cinque cassonetti collocati in spazi pubblici concessi dal Comune di Osnago, consente di centrare importanti risultati economici e ambientali.
Gli esiti dell’iniziativa Dona Valore (www.donavalore.it), condotta dalla Rete Riuse (alla quale aderisce la cooperativa “Badiali”, sostenuta da Caritas Ambrosiana), sono anche di tipo sociale e occupazionale. Nel 2018, grazie ai proventi della raccolta tramite i cassonetti gialli (circa 11.700 tonnellate, +8% rispetto al 2017), sono stati finanziati progetti di solidarietà nel territorio della diocesi di Milano per circa 435 mila euro ed è stata garantita occupazione a 87 persone, per oltre il 70% appartenenti a categorie svantaggiate e fasce deboli.

G.M.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service