PROVINCIA DI LECCO, FELICE ROCCA DI OSNAGO ELETTO IN CONSIGLIO

Pubblicato Il
- Updated

Felice Rocca,  46 anni, assessore di Osnago, è stato eletto domenica 31 marzo nel nuovo Consiglio provinciale di Lecco. Pubblichiamo l’intervista realizzata in occasione di queste elezioni.

Come mai si è candidato per le elezioni provinciali?
Mi è stata chiesta la disponibilità e dopo qualche giorno di riflessione, ho accettato di entrare in lista. Ora potrò arricchire l’esperienza amministrativa maturata in questi cinque anni come assessore del Comune di Osnago e lavorare su alcune tematiche a me care, in un’ottica di programmazione sovracomunale, con lo stesso impegno e la stessa dedizione finora avuta.

 Che ideali e tematiche racchiude la sua lista di appartenenza?
La lista “Provincia Insieme” racchiude gli ideali e le tematiche proprie del campo progressista, dalla rigenerazione urbana, alla salvaguardia e tutela del territorio, mobilità leggera, riduzione dell’inquinamento, attenzione al ciclo dei rifiuti, incremento dell’offerta culturale pubblica, attenzione all’edilizia scolastica, al potenziamento dell’offerta formativa delle scuole, alle politiche sul lavoro con particolare tutela delle fasce deboli…

Secondo lei che ruolo occupano oggi le Province?
Il ruolo odierno delle Province è “monco”, figlio dello stop al processo riformatore degli enti locali che si è bruscamente interrotto con il no alla riforma costituzionale. Dovevano nascere ambiti territoriali omogenei, sono rimaste le Province con le stesse (o quasi) competenze di prima, ma senza più adeguate risorse finanziarie. La Provincia di Lecco in questi anni ha comunque svolto egregiamente il ruolo di Casa dei Comuni, ma è arrivato il momento che si decida cosa si vuole fare di questo ente locale dotandolo, nel caso, di tutte le risorse finanziarie di cui necessita per continuare a occuparsi dei suoi ambiti.

Un bilancio sul suo quinquennio di Progetto Osnago
Sicuramente positivo. Ho lavorato molto per mantenere alti gli standard, già elevati, dell’offerta educativa in paese e sono molto contento di lasciare nido e scuole che godono di ottima salute. Inoltre, il rilancio dell’offerta sportiva, della disponibilità di migliori impianti, della possibilità di praticare sport a scuola e nel tempo libero, l’introduzione di centri estivi sportivi è qualcosa che mi rende particolarmente orgoglioso, così come l’ottimo rapporto instaurato con i cittadini osnaghesi.

Come giudica sicurezza, vivibilità e partecipazione nel suo paese?
Osnago è un Comune che in termini di vivibilità e partecipazione rappresenta un’eccellenza del territorio che è figlia di anni e anni di buona amministrazione che ci ha portato ad avere un tessuto sociale molto ricco, coeso e solidale. Il tema sicurezza viene spesso dibattuto in termini di percezione quando i numeri (quelli reali forniti dagli organi competenti) ci dicono ben altro con reati fortemente in calo. Sono fortemente grato al Controllo del Vicinato per il lavoro encomiabile che svolge.

Come e dove la Provincia dovrebbe intervenire nel territorio meratese e di Osnago?
Strade, scuole, trasporto pubblico, qualità dell’aria, ambiti dove voglio dare il mio supporto come consigliere provinciale.

D.V.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."