CERNUSCO, L’ASSESSORE CARTA REPLICA A SCOPEL

Pubblicato Il

Spettabile redazione,

non entro nel merito delle accuse infondate rivoltemi dal signor Scopel nella sua lettera da voi pubblicata, ma mi preme evidenziare alcune falsità in essa contenute riguardanti l’operato del Servizio Sociale del Comune di Cernusco Lombardone:
– Le persone disabili o le loro famiglie sono avvisate in tempo utile attraverso posta elettronica oppure telefonicamente dall’Assistente Sociale affinché siano messe nelle condizioni di decidere se presentare o no domanda per i contributi previsti dalle Misure B1 e B2, e il Servizio è a disposizione per tutto l’aiuto necessario. Anche il Comune conserva tutte le proprie mail, comprese quelle inviate allo stesso signor Scopel in merito.
– Le persone che hanno beneficiato di tali contributi non appartengono a “due o tre Comuni” dell’Ambito di Merate con Assistenti Sociali “che hanno a cuore queste persone”, ma: nel  2018 erano di 22 e nel 2019 di 21 Comuni diversi, tra cui il nostro, come si evince dalla mia risposta all’interrogazione. I dati relativi al 2019 sono tuttora consultabili sul sito di Retesalute www.retesalute.net .

Cordialità

Elisabetta Carta



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."