CERNUSCO, UN LETTORE SUL SACCO ROSSO

Pubblicato Il
- Updated
In merito all’articolo del 29/11 (Cernusco, diversi sacchi non ritirati) vorrei far presente che la situazione è invariata, se non peggiorata, da inizio novembre.
Già da inizio luglio, quando l’obbligo del sacco rosso è entrato in vigore a Merate, alcuni residenti di Merate confinanti con Cernusco hanno portato sistematicamente il vecchio sacco indifferenziato non a norma nelle nostre vie (Ferrario, Pensiero, Sala, Verdi, Manzoni) forse perché colti impreparati dalla nuova normativa in un mese in cui molti prestavano attenzione solo alle vacanze, dopo più di un anno di pandemia e quindi confinati in casa. Attualmente la situazione più critica è in via Ferrario (ex sede ASST) dove il volume dei sacchi non conformi aumenta ogni settimana (oppure sono sempre gli stessi) e non sembrano essere rifiuti di origine domestica, ma per volumetria piuttosto di bar o esercizi commerciali lì residenti.
Vorrei comunque evidenziare che Silea avrebbe potuto evitare di innescare questo disagio mettendo in atto una strategia più graduale per esempio:
– Invece che chiedere il ritiro personale del sacco rosso recapitare a coloro che hanno sempre pagato la Tari un adesivo con le stesse finalità da applicare sul vecchio sacco. Se non altro per verificare per 2/3 mesi l’indice di gradimento ed il rispetto della nuova norma. Poi sarebbe stato introdotto il nuovo sacco rosso.
– Evitare di imporre una nuova misura di sacco (40 lt. diametro 32 cm) che non è più possibile collocare nei bidoni standard con diametro da 37 cm. Molti come il sottoscritto hanno sempre avuto bidoni esterni alla casa che adesso non sono più funzionali e i bidoni conformi al nuovo sacco sono introvabili. Vero che esistono anche i sacchi rossi da 70 lt per nuclei familiari oltre le 3 persone, ma perché tutte queste distinzioni a priori? I rifiuti possono essere indipendenti dal numero di persone o se in una settimana ci sono altri 3/4 ospiti di passaggio il sacco da 40 lt. è comunque sempre inadeguato.Se servono più sacchi durante una settimana quelli pieni dove si mettono? In bella mostra sul balcone (per chi ce l’ha)? Nel boxe? (per chi ce l’ha)… Insomma… Tanto valeva lasciare il sacco delle stesse dimensioni o con lo stesso diametro ma più corto.
P. C.


Mobile Sliding Menu

© Copyright 2022 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati