IL LETTORE CONTROREPLICA SUI QUESTUANTI

Pubblicato Il

Gentile redazione,

ho letto non la risposta dal direttore, ma da un lettore che, senza nulla sapere di me, dice che probabilmente chi mi ha insultata lo ha fatto perchè ha percepito odio nelle mie parole. Come ho scritto, ho risposto «No grazie, non compro»,  dopo aver a lungo parlato con il giovane virgulto anche della condizione del suo Paese. Questo proprio perchè io considero le persone per la testa  e non per il colore della pelle. Detto questo, io non ho giudicato ma riportato un fatto, mentre il lettore che mostra tanto cuore da essere generoso e altruista con tutti, non lo mostra affatto verso chi scrive, tanto è vero che ha subito parlato di odio.
Non sto a dilungarmi,  la redazione sa chi sono, cosa faccio da anni e non necessito di illustrare il mio impegno sociale per giustificare le mie parole. Civilissime parole, se il lettore ha saputo leggerle e interpretarle lontano da ideologie o strumentalizzazioni politiche.
Comunque sono convinta che “dando l’elemosina” si ripuliscano solo le coscienze. E’ invece l’impegno civile e sociale che implica il nostro tempo (e anche il nostro denaro) a dare un esempio di positività e dignità.
Concludo, perché non mi interessa polemizzare, consigliando al lettore il libro di Mario Giordano, Profugopoli così potrà farsi un’idea di cosa si nasconde dietro questa accoglienza da tappeto rosso.
Per quanto riguarda la conoscenza di certi Paesi stranieri, non credo di dover prendere lezioni dal lettore, visto che ho vissuto all’estero e viaggiato parecchio.
Grazie per l’ospitalità

Mail firmata



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service