UN PO’ DI LOMAGNA A FRANCOFORTE SULLA VETTA DEL PODIO D’EUROPA

Pubblicato Il
- Updated

Dall’1 al 3 novembre si è svolto il Campionato Europeo Junior di Vovinam Vietvodao, arte marziale di origine Vietnamita che sta prendendo sempre più piede qui in Brianza. Alla sua terza edizione, che  si è tenuta presso la città di Francoforte in Germania, l’evento ha raccolto la partecipazione di ben  undici nazioni: Bielorussia, Belgio, Inghilterra, Spagna, Francia, Germania, Moldavia, Romania, Russia, Svizzera e Italia.
Più di 250 gli atleti partecipanti che si sono esibiti in gare tecniche e di combattimento, tutti atleti selezionati dalle proprie nazioni di origine per la loro preparazione atletica e tecnica. In questa edizione, ricca di emozioni , il team italiano, detentore del titolo di campione d’Europa 2017, non ha deluso le aspettative e, nonostante il livello fosse alto e la Francia incalzasse per tutto il tempo in un testa a testa di medaglie con la nostra nazione, alla fine la bell’Italia ha avuto la meglio per un magico oro in più. 14 ori contro i 13 della Francia, 10 argenti e sette bronzi, questo il bottino dei 37 atleti in gara, dai 9 ai 18 anni d’età, provenienti da differenti club e città, ma tutti uniti per un unico obiettivo: tenersi stretto il titolo di Campioni Europei e volare sulla vetta del podio d’Europa. Ad alzare la coppa sono stati i quattro coach del team Filippo Pollastro, Iris Di Nardi, Stefano Maltagliati e Lorenzo De Oliveira, mentre suonavano le note dell’inno italiano e dagli spalti arrivavano gli applausi e i cori della tifoseria.


Tra gli atleti della nazionale ve ne erano ben tredici del club di Lomagna, gestito dal Maestro e coach della nazionale Di Nardi. Quattro ori, un argento e 4 bronzi, questo il risultato degli atleti della A.s.d. sport di Lomagna.
Nelle categorie dai 9 ai 12 hanno gareggiato le atlete Margherita Corcione, Migena Shtjefni e Giorgia Ciambrone, che erano alla loro prima competizione internazionale, e che non hanno deluso le aspettative della loro insegnante arrivando quarte nella loro categoria, posto di tutto rispetto considerato l’alto livello presente alla competizione.
Nelle categorie intermedie dai 13 ai 15 anni hanno gareggiato Camilla Colombo, Viola Galli, Pietro Marchetti, Matteo RedaelliLaura Monguzzi. Ottimi i risultati di questo gruppo: oro per la coppia Galli-Colombo nella categoria song luyen mot femminile, oro per la coppia Viola Galli e Pietro Marchetti nella categoria tu ve nu (difesa femminile).
Il gruppo dai 16 ai 18 anni , quello con più esperienza in campo di gare internazionali si è aggiudicato ben 2 ori, 1unargento e 4 bronzi. Oro per Daniele Bettoni nella categoria di combattimento 56-60kg, argento per Zaka Daniel sempre nel combattimento categoria over 80 kg, oro per Chiara Minniti in coppia con Riccardo Galli del club di Robbiano nella tu ve nu, Bronzo per Francesca Mazza e Daniel Zaka nella medesima categoria. Altri tre  Bronzi sono arrivati da: Filippo Perego nella forma di spada; Francesca Mazza, Filippo Perego del club di Lomagna che hanno collaborato con Simone Marcovic e Denis Leascenco del club di Robbiano nella categoria di da luyen (uno contro tre); ed ancora Bettoni e Perego nella categoria di Song luyen ba.
«Siamo molto soddisfatti dei risultati di tutta la squadra – ha dichiarato il coach Di Nardi – Il livello diventa sempre più alto di anno in anno e a questo campionato abbiamo visto gareggiare giovani atleti agguerriti e molto preparati. I nostri ragazzi si sono comunque comportati egregiamente, sia chi è salito sul podio che chi non ce l’ha fatta. Ci riteniamo tutti soddisfatti. Ora non ci rimane che continuare a lavorare ed allenare i nostri atleti perché continuino a crescere sia tecnicamente che a livello umano ed etico, perché la nostra forza è proprio questa: passare ai ragazzi insieme alla tecnica i valori del sacrificio, della collaborazione e del fair play».



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2019 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati
Powered by Pc Lab Service
".(9146*6663)."