CERNUSCO, UN PASSO AVANTI INSIEME SI PRESENTA AI CITTADINI

Pubblicato Il
- Updated

Venerdì 10 settembre alle 21 in piazza della Vittoria si è tenuta la presentazione pubblica della lista Un passo avanti insieme di Cernusco L.ne che candida Gabriele Gavazzi a sindaco. Accanto a lui Valeria Pirovano (classe 1987), Mohamed Boussim (classe 1996), Simona Limonta (classe 1979), Samantha Brusadelli (classe 1975), Jessica Cintola (classe 1989), Tiziano Galletti (classe 2003),  Angelo Guglielmo detto Lino (classe 1949), Cristina Deborah Saporiti (classe 1975) e Corrado Giorgio Toscani (classe 1949); assente Stefano Conti (classe 1995).
Tra il pubblico, che ha riempito l’area mercatale, il sindaco uscente Giovanna De Capitani, Sergio Bagnato, gli ex consiglieri di Insieme per Cernusco, familiari, amici e cittadini.

Se già la lista si era presentata alla stampa, la serata ovviamente aveva come protagonista il pubblico la cui presenza ha più volte emozionato i candidati.
«Un gruppo meraviglioso – ha esordito Gavazzi –  in continuità con quanto ci è stato consegnato, andando oltre, guardando avanti in un senso di comunità. Siamo una bella iniezione di gioventù con un’età media di 40,7 anni».
I candidati si sono cosi presentati, parlando della loro esperienza e dei loro progetti.  Sono stati poi esposti i cinque punti cardine del programma della lista: attiva (aggregazione), lungimirante (sostenibilità), premurosa (vicinanza), attenta (valorizzazione del territorio), moderna (innovazione).
E’ stata la volta di qualche domanda dal pubblico su questioni spinose riguardanti la viabilità, il prolungamento della tangenziale, l’area bitumi; la risposta di Gavazzi di fronte alla richiesta di prendere posizione è stata chiara: «Di fronte a progetti chiari diremo la nostra, non diamo ora slogan né risposte da campagna elettorale, contrarie o a favore. Non sventolo bandiere facili, ma strada facendo valuteremo il da farsi».
Sull’argomento bitumi è dovuto intervenire il sindaco uscente per fare chiarezza in modo definitivo: «Nel territorio non c’è possibilità di produrre bitume», così come sulle case popolari con diversi immobili comunali in ristrutturazione, definiti “un patrimonio impegnativo” a cui si sta man mano lavorando.
Continuità o discontinuità con la precedente Giunta? La risposta non è stata data in modo chiaro: «si vedrà con il tempo in base ai progetti concreti che vaglieremo».
Per quanto concerne il tempo libero è stata ribadita l’intenzione di abbattere la palestrina, senza fondamenta, in piazza della Vittoria e creare una sala polifunzionale, un centro aggregativo per eventi e associazioni; l’idea è poi quella di coinvolgere le associazioni e farle cooperare insieme, cosa che le stesse sono intenzionate a fare, qualsiasi sia la prossima Amministrazione comunale.
Sollevati alcuni problemi legati all’illuminazione e viabilità per quanto concerne l’Oltrestatale da un cittadino, che il candidato sindaco ha ascoltato con attenzione e promesso di affrontare.
La domanda invece che alcuni cittadini si fanno: “Come mai nessuno della precedente Giunta si è ricandidato?”, non era il caso di porla, in quanto al centro c’erano gli 11 nuovi candidati, che, slogan a parte, guardano al futuro e a quello che vogliono realizzare per il bene del paese. La domanda resta comunque sempre aperta e gli interessati possono sempre rispondere tramite il nostro portale.
Il gruppo ora incontrerà i cittadini più da vicino nei quartieri dei quattro rioni il 19 e 25 settembre e venerdì 1 ottobre in piazza per la serata conclusiva prima del voto del 3 e 4 ottobre.

D.V.



Mobile Sliding Menu

© Copyright 2021 Dentro&Fuori - Tutti i diritti riservati